© 2018 by Itaca Mindfulness | Via Coletti 2, Treviso 31100 | info@itacamindfulness.com 

  • Black Icon LinkedIn
  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon

Una-cosa-alla-volta.

 

E’ lunedì e le cose da fare sono tante. Magari stiamo rispondendo all’email del capo, mentre dal telefono dell’ufficio facciamo quella telefonata e dal nostro smartphone controlliamo come sono andati gli Oscar. Per fortuna siamo multitasking! Ma lo siamo davvero?

 

 Abbiamo preso in prestito dal mondo dei computer il termine multi-tasking, ma al contrario dei computer abbiamo solo un processore, che è il nostro cervello che ci permette di focalizzarci veramente su una cosa alla volta. Quando crediamo di essere multi-tasking, stiamo in realtà facendo shift-tasking, cioè spostiamo la nostra attenzione da una cosa all’altra. Molti studi hanno dimostrato che non è vero che con il multitasking siamo più efficienti e efficaci, anzi…Sembra che con il multitasking l’efficienza diminuisca perché impieghiamo più tempo a fare tutto e aumentiamo le possibilità di errore. Inoltre, il multitasking ostacola la creatività, diminuisce la soddisfazione sul lavoro, peggiora le relazioni, influisce negativamente sulla memoria, sul metabolismo e sulla salute in genere.

 

Perché allora ci sentiamo così galvanizzati dal multitasking invece che stressati? Un altro studio di Harvard ha dimostrato che il multitasking dà al nostro cervello una carica di dopamina, che si sa essere un neuro-trasmettitore per la dipendenza e la gratificazione. Quando questa carica di dopamina arriva al cervello, arriva anche un senso di eccitazione e gratificazione. E proprio per questo senso di gratificazione, il nostro cervello è subito alla ricerca di un’altra dose di dopamina e quindi di…altro multitasking.

 

La buona notizia è che possiamo allenare il nostro cervello all’attenzione e la mindfulness si basa proprio sulla capacità di prestare attenzione intenzionalmente al momento presente.

In questa settimana allora perché non provare a a fare una cosa alla volta, focalizzandoci su quello che stiamo facendo veramente. Scegliamo con consapevolezza cosa fare e riconosciamo le distrazioni mentre arrivano, e ne arriveranno moltissime. Magari possiamo togliere tutti i post-it che abbiamo appesi sullo schermo del computer, oppure possiamo scegliere di lasciarne solo uno ci ricordi di focalizzarci su ciò che stiamo facendo davvero. E quando tra le distrazioni ne arriverà una che giudichiamo irrimandabile, scegliamo consapevolmente da cosa essere distratti e di nuovo, rifocalizziamoci su quella cosa e basta. E chissà che non riusciamo a fare anche più cose di quelle che vorremmo. Senza aspettative naturalmente! Buona pratica!

 

Please reload

Post Consigliati

Please reload

Continua a leggere il blog. Iscriviti alla Newsletter.